Bastia Cap Corse
Bastia : vista del porto alta corsica
Bastia Cap Corse
Spiaggia di marinella capo corso
Bastia Cap Corse
Spiaggia di erbalunga capo corso
Bastia Cap Corse
villaggio di corsica riva sul mare capo corso

Macinaggio

Macinaggio, comune diviso in due parti : Macinaggio/Rogliano

La località di Macinaggio fa parte di un comune diviso in due parti: Macinaggio/Rogliano.
È situata nel dipartimento dell’Alta Corsica, nella parte occidentale del Capo Corso.
Elle est la marine de Rogliano, lui-même canton de la commune de Centuri.
La cittadina di Macinaggio costituisce la marina di Rogliano che è a sua volta un cantone del comune di Centuri.
Si trova in prossimità dell’ingresso a Natura 2000 – rete creata dall’Unione Europea allo scopo di preservare i siti naturali e culturali di interesse comunitario.
Il suo territorio comprende le isole Finocchiarola e il Domaine de la Casinca e, con i suoi 2670 ettari, è uno tra i più vasti del Capo Corso dopo quello di Luri.

 

Alcune cifre su Macinaggio


Popolazione di Centuri : 549 abitanti (INSEE 2009)
Porto turistico : 600 anelli (primo del Capo Corse)
Numero delle frazione del comune: 9
Superficie di Macinaggio : 13km

 

Trasporto per Macinaggio - Come raggiungere Macinaggio


La città di Macinaggio non è dotata né di un porto commerciale né di un aeroporto, solo un porto turistico.

 

Il comune è eccessibile dopo Bastia (aeroporto e porto commerciale).

 

Storia di Macinaggio/Rogliano


Nell’antichità, il porto di Macinaggio viene costruito a nord dell’antico porto romano di Tamina.

 

Una torre di guardia genovese oggi distrutta, provvista di magazzino, ha protetto la cittadina di Macinaggio dal XVI al XIX secolo.
Nel 1761, Pasquale Paoli ne ordina l’assedio.

 

Alla fine del XVIII secolo, la torre è abitata solo da alcuni amministratori, doganieri e soldati – i marinai e i commercianti vivono a Macinaggio dove possiedono i loro magazzini commerciali.

Nel 1794, i Corsi, grazie all'appoggio dei Britannici, liberano la città di Macinaggio dall’occupazione francese.

Nel 1859 viene realizzata finalmente la prima strada che collega Bastia a Macinaggio.

Il porto di Macinaggio è stato teatro di numerosi sbarchi sull’isola:
- Sbarco di Pasquale Paoli nel 1790 dopo 21 anni di esilio
- Sbarco di Napoleon Bonaparte nel 1793
- Sbarco dei Generali Gentile e Casalta nel 1796 che riescono a cacciare gli inglesi dalla Corsica
- Sbarco dell’Imperatrice Eugenia – moglie di Napoleone III – nel 1869, di ritorno dalle cerimonie per l'apertura del Canale di Suez.

Alla fine del XIX secolo, Macinaggio vede aumentare la sua ricchezza grazie ai cantieri navali che costruiscono velieri e barche.

 

Patrimonio culturale e naturale di Macinaggio/Rogliano


•Torri Genovese (XVI) :
-Quercioli
Bettolacce
Tour Barbara Da Mare

 

Chiesa Sant’ Agnellu (XVI poi ingrandita al XVIII) centro di Rogliano

 

Il sentiero dei Doganieri – sito naturale tutelato e conservato, che si estende da Macinaggio a Centuri

 

•Il Porto turistico di Macinaggio

 

•Rovine di 2 castelli

 

•Rovine e siti di: Castelacciu San Colombano - Castellu

 

Peculiarità di Macinaggio/Rogliano


Il litorale di Macinaggio/Rogliano si fonde con il sentiero dei Doganieri: inizia dopo il porto turistico e si estende fino alle magnifiche spiagge di Tamarone e delle isole Finocchiarola passando attraverso il sito di Santa Maria di A Chiappella, di Cala Genovese, di Cala Francese, di Capandula e dalle torri d’Agnellu e di Barcaghu.