Porto Vecchio
Spiaggia di santa giulia porto vecchio corsica del sud (Jp Piras)
Porto Vecchio
Plage de St Cyprien - Porto Vecchio (Jp Piras)
Porto Vecchio
Porto vecchio corsica del sud (Jp Piras)
Porto Vecchio
Cargiaca village alta rocca region porto vecchio southern corsica
Porto Vecchio
Spiaggia di palombaggia porto vecchio corsica del sud (Jp Piras)

Porto Vecchio

Porto Vecchio, perla della Corsica del Sud

 

Situata tra Bonifacio, che si trova nella punta all’estremo sud dell’isola, e la costa di Madreperla, una microregione della costa orientale della Corsica, la regione di Porto Vecchio rimane la destinazione preferita dei vacanzieri: che è quindi anche la regione più affollata in alta stagione...

Le sue incantevoli spiagge, tra cui la Palombaggia e Santa Giuliaclassificate dall’UNESCO tra le più belle spiagge al mondo, godono infatti di fama mondiale !

 

Il paesaggio del golfo di Porto Vecchio vi offrirà lunghe spiagge di sabbia finissima come quelle Fautea, San Cipriano, Pinarello, Cala Rossa…, imponenti pinete e, a solo alcuni minuti di distanza, le maestose guglie di Bavella chiamate anche Corni d’Asinao.

Vi potrete pertanto praticare ogni tipo di attività: dolce far niente in spiaggia, escursioni a piedi e sport nautici, ma anche sport di montagna come il canyoning, la scalata …

Se desiderate trascorrere le vostre vacanze nella regione di Porto Vecchio, eccovi una selezione dei nostri luoghi preferiti, da non perdere assolutamente durante il vostro soggiorno:

 

Golfo di Porto Vecchio - L’Aspetto Spiaggia


A sud del golfo di Porto Vecchio, la baia di Palombaggia o più semplicemente il paradiso terrestre.
Palombaggia sfoggia infatti una tavolozza di colori senza pari: scogliere rosso porpora, sabbia bianca, pini a ombrello color verde brillante, ecc...

Questo tripudio di colori si fonde con un mare cristallino punteggiato da piccoli isolotti disabitati (isole Cerbicali).

Tuttavia, visitare questa cornice incantevole (e protetta) presenta anche i suoi lati negativi: dato che le strade che conducono a questa località sono realmente spettacolari e le capanne con tetto di paglia in spiaggia adibite a chiosco molto accoglienti, d’estate i turisti giungono in massa da Porto Vecchio.

Pertanto, per ritrovare la tranquillità in spiaggia non esitate a camminare il più lontano possibile (la spiaggia è lunga) o ad arrivare già il mattino presto.

 

 

 

Golfo di Porto Vecchio - L’Aspetto naturalistico


Durante il vostro soggiorno, non dimenticate di recarvi ad ammirare le Guglie di Bavella !
Bavella infatti è una meta da non mancare della montagna corsa. E a ragion veduta: qui troverete allo stesso tempo un massiccio, un passo montano e una grande foresta. Inoltre Bavella riassume in sé le peculiarità del rilievo corso, ovvero forme perennemente stravaganti e colori che cangiano dai toni di rosso più chiaro al grigio più scuro, il tutto incorniciato da immense foreste di pino laricio.

I panorami più magici, in particolare sulle guglie di Bavella, possono essere apprezzati dal passo che porta lo stesso nome (1218 metri slm), nel cuore del parco regionale.
Questo rappresenta altresì il punto di partenza di numerose escursioni per ogni livello di difficoltà, in particolare l’escursione che conduce fino al curioso fenomeno geologico del “Trou de la Bombe” (Foro della Bomba).

Questa escursione, praticabile in 1 ora percorrendo un sentiero all’ombra dei pini, permette di avvicinarsi all’universo dell’alta montagna senza correre troppi rischi.

 

 

 

Partendo dalla costa orientale, due strade permettono di accedere alla zona: la D368 che parte da Porto Vecchio e Zonza, e, più a nord, la D268 dalla località di Solenzara. È proprio imboccando quest’ultima, pienadi curve e spesso stretta, che ci si rende conto della varietà dei paesaggi, dal fiume Solenzara con le sue piscine naturali fino alle immense pareti rocciose in prossimità del passo.

Per ridiscendere a Porto Vecchio è invece preferibile la D368, che passa per il bellissimo massiccio dell’Ospedale.

In particolare il piccolo paese omonimo offre una magnifica vista sul golfo di Porto Vecchio.

Attenzione : in estate, l’elevatissimo numero di turisti fa assomigliare queste strade al tracciato del Tour de France...

 

Golfo di Porto Vecchio - L’Aspetto culturale


Vi proponiamo di partire alla scoperta del museo dell’Alta Rocca, che vi narrerà ben undicimila anni di storia dell’umanità!

 

Durante la visita, della durata di circa 40 minuti, potrete ammirare i reperti provenienti dagli scavi condotti nell’Alta Rocca a partire dal 1963, con le vestigia dei siti archeologici di Cucuruzzu e Capula, la Dama di Bonifacio, il più antico scheletro umano riportato alla luce in Corsica, così come una sorprendente collezione di gioielli risalenti all’età del ferro e un Cristo in avorio del 16° secolo.

 

Ogni anno inoltre, il conservatore del museo propone numerose mostre temporanee.

In questo museo troverete altresì informazioni relative al territorio dell’Alta Rocca (rapporto spiagge/montagne) ma anche collezioni etnologiche (costumi, mobilia, attrezzi e mestieri) le cui origini risalgono all’8º millennio a.C. e arrivano fino alla fine del Medioevo.

La regione di Porto Vecchio ha tutte le carte in regola per sedurvi e rendere indimenticabili le vostre vacanze; perciò non esitate a visitarla e soggiornarvi!