Corte centro di corsica
Ovili di corsica
Corte centro di corsica
La cittadella di corte centro di corsica
Corte centro di corsica
Fiume della restonica corte centro di corsica
Corte centro di corsica
Lago di nino centro di corsica

Corte Centro Corsica

Corte Centro Corsica visitare l’entroterra della Corsica

 

Il Centro Corsica o «Centru di Corsica» in corso è situato nel cuore di un territorio fatto di montagne e laghi. Fa parte del dipartimento dell’Alta Corsica e costituisce il cuore del Parco Naturale Regionale della Corsica.

Il Centro Corsica è un luogo imperdibile dell’isola, a cui non può assolutamente mancare una visita, in virtù dei suoi magnifici paesaggi che vi affascineranno al pari della sua posizione geografica. Il Centro Corsica si trova a metà strada tra Ajaccio e Bastia, ma anche al confine con le regioni della Balagna, di Piana-Porto, e al contempo non è lontano da Aleria.

Laghi, piscine naturali, paesini, foreste ma anche luoghi intrisi di storia, monumenti e musei rendono la regione Centro Corsica una meta privilegiata per il turismo sull’isola, da non perdere assolutamente.

Il suo vasto territorio è composto da 4 regioni di cui qui di seguito vi forniamo una breve descrizione:

 

Centro Corsica - Il Niolo o la terra dei pastori


Questa regione del Centro Corsica è un altopiano su cui si stagliano le cime più alte dell’isola, la cui vetta più elevata è rappresentata dal Monte Cinto (2710 m slm) e dove sorgono i piccoli paesini situati più in alto di tutta l’isola.
Il Niolo, tesoro naturale di importanza fondamentale per la Corsica, è rimasto una terra di tradizioni in cui si sono conservate intatte nel tempo numerose leggende!


Qui di seguito una lista delle nostre visite preferite:

 

Il Niolo – L’Aspetto naturalistico


-il lago di Nino : si tratta sicuramente di uno dei luoghi più conosciuti del Centro Corsica. Il Lago di Nino è un lago di origine glaciale situato a 1743 metri di altitudine circondato da prati disseminati di pozze d’acqua denominate «le pozzine». Per aggiungere ancora del fascino al paesaggio, non è raro incrociare sul posto dei cavalli selvaggi.

Questo lago risulta accessibile da una tappa del percorso escursionistico GR20 ed è necessario prevedere all’incirca 3 ore di marcia per raggiungerlo.

 

-Il canyon di Ruda nel comune di Corte. Qui durante le vostre vacanze avrete la possibilità di praticare il canyoning, ma attenzione: si tratta di un canyon di difficoltà piuttosto alta, con una discesa di 4 ore!

 

-La foresta d’Aitone, luogo magnifico in cui potrete ammirare immensi pini laricio di Corsica, un tempo utilizzati per fabbricare gli alberi maestri delle navi.

 

Il Niolo – L’Aspetto culturale


-Durante le vostre vacanze, venite a visitare il museo archeologico del Niolo situato nel comune di Albertacce qui numerose collezioni di oggetti risveglieranno la vostra curiosità.

 

-L’ex Convento di San Francesco del XV secolo a Calacuccia che ospita oggi un gîte d’étape (agriturismo) costituisce un altro magnifico esempio di monumento da non perdere.

Questo convento è circondato da grossi castagni e nel suo interno è collocata una targa commemorativa relativa ad un’impiccagione avvenuta nel 1774.

 

Centro Corsica - Il Bozio


Il suo territorio inizia ad est di Corte e si prolunga attraverso la Castagniccia.

Qui di seguito vi proponiamo un elenco delle nostre visite preferite:

 

Il Bozio - L’Aspetto naturalistico


-Per una passeggiata durante le vostre vacanze vi invitiamo a scoprire La Punta Alta : un sito protetto in cui potrete ammirare magnifiche falesie e grandi rocce su una superficie di 8 ettari.

 

Il Bozio - L’Aspetto culturale


-Il Bozio vi invita a percorrere la strada delle cappelle! Lungo la stradina che attraversa la regione avrete infatti la possibilità di visitare le numerose cappelle presenti in ognuno dei piccoli paesini, i quali danno l’impressione di essere tagliati fuori dal mondo.
A partire dal IX° secolo i monaci benedettini avevano introdotto a Bozio un’architettura romanica primitiva.
I numerosi e modesti santuari romanici eretti fino al XVI secolo sull’isola, e in particolare nella zona di Bozio, sono stati decorati in seguito in modo sorprendente con affreschi di pregio, inizialmente di ispirazione bizantina e successivamente di influenza italo-toscana del Quattrocento.
Questi ornamenti interni sono opera di artisti locali del XV secolo.
La volta raffigura sempre un Cristo in maestà mentre l’abside gli evangelisti.

 

Centro Corsica – L’Ascu


La regione di Ascu o Asco è situata all’interno del Parco Naturale Regionale della Corsica.
Il suo territorio è attraversato interamente dal corso e dal bacino del fiume Asco.

Asco è una magnifica vallata che ospita innumerevoli fiumi e torrenti con piscine naturali.
Questa regione dispone inoltre di una riserva di fauna selvatica che fa parte del programma Natura 2000 che qui di seguito vi presentiamo:

 

L’Ascu - L’Aspetto naturalistico


-Durante le vostre vacanze in Centro Corsica, non mancate di fare una passeggiata nella grande foresta di Ascu (5000 ettari) in cui avrete l’occasione di apprezzare una fauna e una flora sorprendenti e in particolare i pini laricio.

Questa foresta comprende altri 2 boschi di pini laricio.

 

-Le Gole dell’Asco caratterizzate da acque cristalline con un’ampia offerta di attività come il canyoning, il rafting, la scalata..., ma anche le loro piscine naturali in cui potrete godere del refrigerio dell’acqua.

 

L’Ascu - L’Aspetto culturale


-La Casa del Muflone e della Natura nel cuore della foresta di Carozzica. Si tratta di un ecomuseo che intende far conoscere il patrimonio biologico e culturale della vallata.

 

-Il villaggio delle tartarughe nel borgo di Moltifao il cui scopo è quello di informare e sensibilizzare il pubblico riguardo alla protezione delle testuggini.

 

-Il ponte genovese di Asco dell’XI secolo.

 

Centro Corsica - Il Venacais – Terra di pastori


La regione del Venacais si estende da da Bocognano fino a Corte, antica capitale della Corsica. Un’abbondanza di foreste di pini e faggi caratterizza la regione, tra cui le più famose sono quelle di Noceta/ Rospigliani e di Vizzanova.

Inoltre questo luogo è terra d’elezione per la produzione dei formaggi corsi, che godono di una notevole fama al di fuori dei confini dell’isola!

Vi presentiamo di seguito alcuni spunti da tenere presenti per le vostre visite durante il vostro soggiorno in questa microregione:

 

Il Venacais - L’Aspetto naturalistico


-La cascata del velo della sposa ( La cascade du voile de la mariée) a Bocognano dove potrete ammirare salti d’acqua di 150 metri di altezza. L’accesso a questa cascata è facile, pertanto il percorso per arrivarvi costituisce una passeggiata da fare con i bambini piccoli, trascorrendo momenti piacevoli mentre fate il picnic.

 

-Un po’ più in alto, prendetevi il tempo per fare una sosta nella foresta di Vizzavona e per farvi un bagno nel fiume situato più a valle: il refrigerio è garantito!

 

Il Venacais - L’Aspetto culturale


-Se siete fan del trekking, vi consigliamo l'escursione Cavallereccie, su un sentiero di pastori che vi permetterà di unire lo sport alla cultura e di scoprire, oltre a splendide viste sulla regione (dalle alture del Venacais), un patrimonio silvo-pastorale creato alcuni decenni fa e ancora molto ben conservato.

In questi ultimi anni alcuni ovili presenti su questi tracciati sono stati ristrutturati da pastori ancora in attività.

Il Centro Corsica ha tutte le carte in regola per sedurvi e rendere indimenticabili le vostre vacanze; perciò non esitate a visitarlo e a soggiornarvi!